Il futuro di Mercedes passa da BlueTec Hybrid

Postato in Tendenze  -  23 Ottobre 2014

Mercedes sceglie la strada del BlueTec Hybrid, introdotta nella produzione di serie dal 2009, per la sua strategia energetica del futuro. ''Ogni anno il gruppo Mercedes spende 5,6 miliardi di euro in Ricerca e Sviluppo - spiega Eugenio Blasetti, responsabile product marketing di Mercedes-Benz Italia - di questo investimento almeno la metà è riservato alle 'green technologies' dedicate alla sostenibilità ambientale. La strategia energetica Mercedes ha scelto la strada delle motorizzazioni BlueTec Hybrid come anello di passaggio fino alla mobilità a zero emissioni''.

Mercedes inizia la sua sfida nel 1995, contenendo i consumi a 9,2 litri/100 Km. La prima Mercedes 'di serie' a propulsione ibrida e batteria agli ioni di litio risale al 2009. Ma la casa di Stoccarda progredisce ancora fino al 2013, con un consumo record di 5,4 litri/100 km che significa una riduzione dei consumi pari al 40%. Ma la casa tedesca prevede di ottenere entro il 2020 consumi di 4,01 litri/100km ed emissioni pari a 99g/km di CO2. Fino ad ora la Stella ha già realizzato 50 modelli con emissioni inferiori a 120g/km. '

'Entro il 2017 - continua Blasetti - avremo nella gamma 10 nuovi modelli spinti da gruppi propulsori Plug-in Hybrid. I buoni risultati ottenuti si devono ai motori BlueTEC Hybrid, realizzati con tecnologie vicine a quelle delle Formula Uno Campioni del Mondo''. Per dimostrare la validità delle scelte la Stella ha organizzato un ''Track Day'', ovvero una prova estrema sul circuito di Modena con alcuni modelli della gamma BlueTEC Hybrid e Plug-in Hybrid.

'Volare con un filo di gas', in piena sicurezza tra le curve della pista, ha convinto anche i più scettici. Le nuove C 300, S 300 ed E 300 motorizzate ibride supportate nella prova dai dati rilevati su tempi e consumi hanno confermato che la strategia della Stella rappresenta una scelta efficace in termini di comfort, prestazioni, consumi e costi. In Italia i modelli BlueTEC Hybrid Mercedes si stanno affermando anche dal punto di vista commerciale. Le vendite dell'ammiraglia S Plug-in BlueTEC Hybrid rappresentano il 30% del modello. La E Pug-in Hybrid raggiunge circa il 20%, e continua a crescere, mentre la C 300 BlueTEC Hybrid, appena sbarcata dai concessionari, promette buoni risultati con un listino che parte da 48.207 euro.

''In Italia il listino delle BlueTEC Hybrid comporta un aumento medio di circa 1.900 euro, rispetto agli analoghi modelli a combustione interna - spiega Blasetti - L'adozione della tecnologia BlueTEC Hybrid comporta un aumento di peso di soli 100 kg, oltre ad offrire soluzioni come la 'Modalità Sailing' che spegne automaticamente il motore quando la vettura è lanciata, risparmiando consumi ed emissioni, la 'Funzione Boost', in cui i motori, elettrico e a combustione interna, erogano insieme potenza per migliorare l'accelerazione senza far salire i consumi, e il recupero di energia in frenata con cui si ricaricano le batterie quando l'auto è in decelerazione e frenata. 
Share

E' un'iniziativa