Formaggi, materie prime e differenze: a Castronovo di Sicilia la degustazione del Caseificio Passalacqua

Postato in Eventi  -  04 Ottobre 2019

CaseificioPassalacqua

Un evento dedicato al mondo dei prodotti lattiero caseari, che prende il via da alcune importanti domande: “La materia prima è tutta uguale, visto che il loro prezzo è unico? E se non lo è, quanta è la differenza fra gli estremi, come la riconosciamo, quali molecole sono implicate e da quali fattori dipende?”. 

E’ l’evento-degustazione del Caseificio Passalacqua, l’azienda situata nel cuore dei mondi Sicani, che ha come obiettivo quello di dare una risposta a tutte queste domande mettendo a confronto gli estremi di alcuni prodotti.

L’azienda Passalacqua nasce alla fine degli anni ’80 e la sua prima scommessa è quella di creare un nuovo formaggio che esca dagli schemi tradizionali siciliani, nel rispetto sempre della genuinità e dell'utilizzo di materie prime di eccellenza. Ed è per questo che l’azienda utilizza solo latte proveniente da Comuni limitrofi quali Santo Stefano di Quisquina, Prizzi, Palazzo Adriano, Cammarata, Bivona e dallo stesso Castronovo di Sicilia.

Il sistema di allevamento adottato è di tipo brado o semibrado, che sfrutta le caratteristiche vegeto-produttive della flora presente nel territorio, specie quello boschivo. Il legame imprescindibile con la zona di produzione e il latte di questi animali, permettono la realizzazione di prodotti di alta qualità che sono comunque tesi, attraverso uno studio e una ricerca continua, a miglioramenti.

Quella che una volta era solo una piccola azienda casearia, diventa perciò una piccola industria moderna che però sa garantire al consumatore un prodotto di nicchia da assaporare nel presente, per perdersi nel passato.

Nella prima edizione della degustazione i partecipanti hanno avuto modo di analizzare l’effetto delle rese sul sapore di diversi alimenti: del grano su pane e pasta e delle patate. E poi l’effetto dell’alimentazione degli animali su formaggi e carne. Nella seconda edizione l’azienda ha, invece, messo a confronto i pascoli di terra con quelli di mare. Fino a giungere alla terza edizione, che si terrà sabato 12 ottobre, a Castronovo di Sicilia, e vedrà nascere un confronto tra alcuni prodotti tradizionali della Sicilia messi a paragone con gli omonimi, ma provenienti da sistemi intensivi.

Il programma prevede l’analisi e il confronto di:
• Carni allevate allo stato brado e in batteria (maiale, vitello, agnellone e pollo)
• Pane prodotto con farina di Russello e pane di farine di provenienza ignota.
• Pasta del pastificio Ferrara e paste industriali
• Sugo di pomodoro Siccagno di Valledolmo e salsa di pomodoro da supermercato.
• Olio extravergine, produzione Dottor Marino, ed extravergine da supermercato
• IL RESTO A SORPRESA

Share

E' un'iniziativa