Trattoria Rapisardi, il gusto della tradizione dal 1947

Postato in Dove mangio  -  21 Febbraio 2019

Rapisardi

Una tradizione lunga più di settant’anni quella della Trattoria Rapisardi alle Gole dell’Alcantara dove, fin dal 1947, Filippa Mazzeo in Rapisardi avviò un servizio offerto ai numerosi viandanti e carrettieri che garantivano i trasporti dei materiali necessari alla ricostruzione dalle principali città.


Un posto in cui si respirava aria di famiglia, dove si mangiavano sempre le stesse cose, come se si fosse a casa. E che ha visto crescere, pian piano, la qualità di quel magiare "semplice e popolare" e lo stile informale e diretto che propugna il Vademecum.  
La semplicità degli intenti originari si trasfonde ancora oggi nella modalità dell’accoglienza di Andrea Rapisardi, il nipote della compianta Filippa, e delle opere culinarie di Salvatore Rapisardi e della moglie Grazia.

Il locale è pieno tutti i giorni di passanti, impiegati in pausa pranzo, turisti e gente che conosce il tipo di cucina. Una cucina accurata e "realmente" economica: basti pensare che la media di costo aggira intorno ai 12 euro.  Nessuno degli altri ristorantini della zona è apprezzato come questo.

Il pranzo inizia con dell’ottimo pane di frumento cotto nel forno a legna.
Il menù essenziale prevede un solo antipasto : il Rustico della casa (3,50 €), con olive in salamoia e sott’oli della casa e di altri produttori locali e con salame e formaggio della macelleria e del caseificio locali.

Fra i primi, risaltano i classici ma impareggiabili spaghetti aglio olio e peperoncino e gli ottimi Maccheroni della casa al pomodoro o al ragù, ma sono possibili altre scelte in base alla stagione.
Fra i secondi piatti, invece, spazio all’arrosto misto di polpetta e di costata di maiale (7,50 €) o una porzione dei favolosi involtini di carne (6,00 €), tutto rigorosamente cotto alla brace di carbonella.
A scelta, poi, un contorno di insalata di pomodoro, o anche un’insalata verde o patatine fritte (1,50 €).

Il famoso pesce stocco a ghiotta (6,50 €), per il quale giungono in Trattoria clienti dalle città principali di Catania e Messina, viene servito tutti i venerdì e tutti i giorni su ordinazione.

Non ci sono dolci: il Cliente viene indirizzato verso pasticcerie vicine. Il vino rosso è solo della casa in caraffe da mezzo litro (1,50 €) ed è possibile farsi servire un limoncello della casa (1,20 €).

Share

E' un'iniziativa