Le stanze del cioccolato, un nuovo B&B a Modica per gli amanti del cioccolato

Postato in Dove dormo  -  15 Ottobre 2020

C’è una bellezza da masticare, da assorbire, a Modica, tra le Stanze del Cioccolato, il B&B di Simone Sabaini, l’imprenditore veronese che nel 2012 ha cambiato vita, trasferendosi a Modica, in provincia di Ragusa, per produrre cioccolato, fondando l’azienda Sabadì.

 

Le Stanze del Cioccolato sono la sua recente avventura, dopo un’imponente opera di recupero e di valorizzazione dell’area che circonda il Duomo di San Giorgio. Le camere, 7 in totale, tra le quali una suite e due mini- appartamenti con cucina e terrazzino privato, si affacciano proprio sul Duomo e sono il punto di partenza per chi vuole fare esperienza di Modica e dei suoi dintorni, seguendo la scia del cioccolato e la suggestione di quel “giorno che forse non esiste”. Lo chiama così Simone il giorno di vacanza a Modica, tra sogno e realtà, il riassunto di un insieme di sensazioni e di emozioni tenute insieme dalla bellezza che circonda i luoghi e le piccole cose sulle quali spesso non si presta più attenzione.

“Il b&b nasce dal desiderio di offrire ai visitatori di Sabadì e agli amanti del cioccolato un’esperienza fuori dal comune. Le camere sono state interamente ristrutturate. Sono un guscio avvolgente da cui partire alla scoperta della bellezza modicana e della Val di Noto”, afferma. 

Il B&B ha aperto lo scorso marzo e completa la proposta Sabadì, che permette ai visitatori non solo di visitare la cantina di affinamento, la bottega, il bar e di vivere l’atmosfera del sogno all’interno degli Orti di San Giorgio, recuperati e offerti alla città, ma anche di godere del tempo per disegnare la propria idea di vacanza. L’ospite viene accompagnato lungo un percorso che ha inizio con la prenotazione. Può conoscere i percorsi di produzione del cioccolato, degustarlo, sentirsi immergere nei sapori modicani e in una bellezza ‘masticabile’.

Nelle Stanze del Cioccolato dominano il giallo, il verde chiaro, il marrone, colori tenui che rilassano. Gli arredi sono frutto di una ricerca, tra i quali letti in ottone e specchi vintage, e i complementi d’arredo rimandano all’artigianalità, così come i tessuti e i copri letto fatti a mano. Negli spazi comuni sono esposte delle stampe che parlano di Sabadì, come quelle tratte dal libro “food and chocolate”. Il momento della colazione è tutto made in Sicily ma soprattutto made in Modica, con tipicità come le granite, le mpanatigghe (dolci modicani), le brioche col tuppo, i formaggi e il pane fatto in casa. 

Durante il soggiorno gli ospiti vengono accompagnati lungo le loro esperienze di gusto, con itinerari personalizzati, per vivere la Val di Noto a 360 gradi. Modica come punto di partenza, per poi virare verso Scicli, Ragusa Ibla, le spiagge iblee, i centri storici. Sono inclusi gli itinerari fuori dal comune, come quelli che permettono di scoprire le viuzze di Modica attraverso gli ape calessini, i soli mezzi che riescono ad avere accesso nelle labirintiche vie della città, dalle quali di aprono terrazze panoramiche con viste mozzafiato.  E d’estate, all’interno degli Orti di San Giorgio, Simone propone anche concerti di musica dal vivo. “Gli Orti, sette giardini sospesi tra luce e bellezza, sono un luogo recuperato e da condividere. Qui durante il soggiorno, si può ascoltare musica la sera, leggere un libro, bere una limonata madre, al fresco del giardino in pieno centro storico. Ed è così che si manifesta ‘il giorno che forse non esiste', semplicemente il giorno perfetto, in cui ci concediamo il lusso di godere delle cose più piccole, semplici, naturali. Un giorno di essenza e di percezioni autentiche, in cui finalmente riusciamo a riappropriarci della bellezza che ci circonda. Dalle Stanze del Cioccolato basta affacciarsi per esserne investiti”, conclude. 

Share

E' un'iniziativa